sgiov



Il Pranzo di S. Giovanni è un libro gradevolmente atipico. Eclettico come il secolo che rappresenta, tessuto su una tenue, ma autentica, trama storica, rievoca le magie e le mirabilie della cucina rinascimentale attraverso un grappolo ben assortito di "favole conviviali". L'Autore, al modo degli alchimisti del tempo, mette uno ad uno i suoi ingredienti nel crogiolo ideale del racconto, forgiando un insieme sorprendentemente armonico, che ha i sapori ed i cromatismi di una Firenze medicea sospesa tra solarità e tramonto. Ispirato a celebri testi culinari dell'epoca, citati in una solida bibliografia, l'Autore riporta alla luce pose minori ed inusuali dei grandi protagonisti del Rinascimento cittadino, da Marsilio Ficino a Benozzo Gozzoli, esprime tutta la sua sagacia ludica nel libero e fantastico caleidoscopio narrativo, in cui si alternano misteriose confraternite, scherzi macabri e grotteschi, epiche partite sull'Arno ghiacciato, fatti d'arme e 'voti' crociati, amor sacro e profano, birichinate, gli esotici fasti della lontana India e la magnificenza di Solimano, Un ventaglio di ricette rinascimentali che ci inducono a pensare, a meditare , quasi a filosofeggiare; un volumetto di racconti da 'mangiare con gli occhi e gustare con la testa'. 



FRANCO BANCHI, Il Pranzo di S. Giovanni - Racconti da tavola del Rinascimento fiorentino, LoGisma, 1997, III ed. In libreria

 
copyrightę francobanchi.it 2011-2019
  Site Map